Warning: array_slice() expects parameter 1 to be array, boolean given in /var/www/vhosts/moviengtogaza.indivia.net/htdocs/wp-content/plugins/my-twitter-widget/widget.php on line 168

Warning: key() expects parameter 1 to be array, null given in /var/www/vhosts/moviengtogaza.indivia.net/htdocs/wp-content/plugins/my-twitter-widget/widget.php on line 168

occupazione

Articolo del Huffingtonpost su StripLife

buffer_serra

Torino Film Festival 2013. "Striplife". Il documentario sulla vita nella Striscia di Gaza. Abbiamo parlato con uno dei registi Antonia Laterza, l'Huffington Post  |  Pubblicato: 21/11/2013 Striplife racconta la giornata di sette personaggi che in comune hanno poco come stili di vita, età e classe sociale ma legati da un "destino" comune e ineluttabile, quello di essere nati nella Striscia di Gaza, un lembo di terra lungo 41 km e largo appena 6-7 km, che da decenni è in guerra - ad più o meno alta o bassa intensità secondo i periodi- con il suo vicino Israele. Read more

Read more...

… A che punto siamo ?

sfondo_corretto.jpg

 Siamo al punto che alle Nazioni Unite Benjamin Netanyahu è intervento con un pennarello... Il premier israeliano ha tracciato una linea rossa sul disegno in stile fumetto di una bomba che ha mostrato alla platea affermando che ''di fronte ad una chiara linea rossa Teheran si fermerà"... definendo inoltre ''diffamatorio'' il discorso pronunciato poco prima da quello stesso podio dal presidente palestinese Abu Mazen , che aveva a lungo puntato il dito contro Israele, accusandolo di condurre una colonizzazione ''razzista'' dei territori palestinesi.  Siamo al punto che i giornali parlano solo...

Read more...

CONTINUANO I BOMBARDAMENTI SULLA STRISCIA DI GAZA

Oggi martedì 5 giugno, intorno alle 23 Gaza veniva bombardata più volte. Negli ultimi giorni i raid si sono succeduti quasi ogni notte, da quando un attivista jihaidista della resistenza palestinese ha superato i confini della striscia per entrare in territorio israeliano con l'intento di far esplodere un kibbutz. Uno scontro a fuoco fra questo ed un militare israeliano, che sorvegliava l'area, è costato la vita ad entrambe. Successivamente un aereo israeliano ha sganciato una bomba su un mezzo di trasporto con a bordo 4 attivisti jihaidisti, uccidendoli. Nella sotte fra sabato e domenica...

Read more...

Nakba e apartheid

Gaza City, 15 Maggio 2012: 64 anni dalla Nakba. Il giorno della ‘catastrofe’, quando buona parte degli abitanti arabi della Palestina venne letteralmente cacciata dai confini dello Stato d’Israele, all’indomani della fine del mandato britannico sulla Palestina: si stima che i discendenti dei 700.000 palestinesi cacciati dalle loro terre possano essere oggi circa 4.250.000. Abbiamo incontrato Haidar Heid, portavoce del BDS e professore di Cultural Studies dell’università Al Aqsa, che ci ha fatto un interessante parallelismo fra Apartheid sudafricana ed Apartheid palestinese: due vicende...

Read more...

BREAKING NEWS-Carro armato israeliano spara sulle case dei contadini

A Gaza si spara quasi ogni giorno. Confini qui significa esercito armato che invade, minaccia, occupa, ma non spaventa più. Il problema qui non è tenersi informati, è dimenticare. Impegnarsi per la Palestina significa concentrarsi sulla popolazione che vuole vivere una vita normale. I bambini hanno bisogno di giocare e ridere, gli anziani di distrarsi perchè la consapevolezza è anche troppo alta, c'è bisogno di ridere, mentre alcuni si occupano di diffondere informazione. Per strada non ci si racconta cosa succede sulla buffer zone, o in mare, perchè è sempre la stessa cosa ormai da troppi...

Read more...

SOLO UNA PESCATRICE

IMG_8791mini

Mentre alcuni del nostro gruppo tenevano un workshop di fotografia in un centro per i bambini, mi muovo con il mio migliore amico Maher e Silvia del nostro gruppo al Beach Camp, un campo profughi che conta circa 60.000 persone. Se parliamo di un campo profughi, è facile immaginare un luogo pieno di tende, ma quelli a Gaza esistono da oltre 60 anni e sono più simili a piccole città, con case grigie senza intonaco. La distanza tra le case è variabile, ma alcune "strade" sono grandi come il mio corpo ed è più facile perdersi in questi vicoli del campo che in un labirinto. Vogliamo vedere...

Read more...