cinema

Articolo del Huffingtonpost su StripLife

buffer_serra

Torino Film Festival 2013. "Striplife". Il documentario sulla vita nella Striscia di Gaza. Abbiamo parlato con uno dei registi Antonia Laterza, l'Huffington Post  |  Pubblicato: 21/11/2013 Striplife racconta la giornata di sette personaggi che in comune hanno poco come stili di vita, età e classe sociale ma legati da un "destino" comune e ineluttabile, quello di essere nati nella Striscia di Gaza, un lembo di terra lungo 41 km e largo appena 6-7 km, che da decenni è in guerra - ad più o meno alta o bassa intensità secondo i periodi- con il suo vicino Israele. Read more

Read more...

… A che punto siamo ?

sfondo_corretto.jpg

 Siamo al punto che alle Nazioni Unite Benjamin Netanyahu è intervento con un pennarello... Il premier israeliano ha tracciato una linea rossa sul disegno in stile fumetto di una bomba che ha mostrato alla platea affermando che ''di fronte ad una chiara linea rossa Teheran si fermerà"... definendo inoltre ''diffamatorio'' il discorso pronunciato poco prima da quello stesso podio dal presidente palestinese Abu Mazen , che aveva a lungo puntato il dito contro Israele, accusandolo di condurre una colonizzazione ''razzista'' dei territori palestinesi.  Siamo al punto che i giornali parlano solo...

Read more...

Il cinema palestinese della seconda Intifada

POMEG

Ripubblichiamo questo interessante articolo sul cinema palestinese uscito su Le Monde Diplomatique e tradotto dal sito Rough Moleskin Palestina esiste già: è un film Negli ultimi 10 anni una nuova ondata di registi palestinesi ha costruito una specifica identità nazionale sullo schermo. E' più direttamente politica che nei film precedenti che ritraevano la vita e le storie dei palestinesi. di Haider Sabah Mentre la seconda Intifada (iniziata nel settembre 2000) ancora infuriava in Israele e nei territori palestinesi occupati, il film Intervento Divino (2002), del regista Elia Suleiman...

Read more...

Intro alla storia del cinema palestinese

logo.palestineff

Inauguriamo con questo articolo una sezione che tenterà di raccontare la storia e il presente  del cinema palestinese. Abbiamo pensato che fosse interessante, visto che stiamo come Movi(e)ngtoGaza stiamo andando a girare un film insieme ai palestinesi, parlare di un cinema sconosciuto come questo, vittima di un embargo che non è solo economico ma sopratutto culturale. Iniziamo questa raccolta di articoli con uno scritto tratto da “Il cinema dei Paesi Arabi” Venezia – MARSILIO – 1993 – scritto daAndrea Morini, Erfan Rashid, Anna Di Martino e Adriano Aprà. Iniziamo appunto dalle cosidette...

Read more...